Progetto la Virata. Progetto contro la dispersione scolastica e per l’acquisizione del brevetto di Assistente Bagnanti

L’intervento promosso si inserisce nell’ambito della progettazione relativa alla prevenzione del disagio giovanile, con particolare riferimento agli adolescenti in situazione di difficoltà e disagio familiare e/o sociale; il problema viene affrontato attraverso azioni formative pratiche e teoriche con l'obiettivo finale del conseguimento della qualifica di assistente bagnante e istruttore di nuoto.
La qualità innovativa del Progetto La Virata è testimoniata dalla pubblicazione nella rivista scientifica psicologica Ricerca di Senso edita dalla Erickson di un articolo sul progetto.
L’equipe di lavoro è costituita da Psicologo dello Sport, Maestro di Salvamento Fiduciario F.I.N., Medico, Avvocato e Istruttori di nuoto. Per informazioni sulla prassi e la metodologia di intervento è possibile consultare la Stesura e l’Articolo.

Obiettivi

  • Prevenire e contrastare il disagio adolescenziale e giovanile
  • Integrazione sociale di adolescenti a rischio psico-sociale
  • Prevenire l’abbandono e favorire il recupero scolastico
  • Incrementare le competenze tecniche specialistiche dell’adolescente attraverso l’acquisizione della qualifica di Assistente Bagnante
  • Incrementare le competenze trasversali dell’adolescente (relazionali, di autonomia, di gestione di situazioni critiche)

Destinatari del progetto

Adolescenti a rischio di drop-out scolastico o che abbiano già abbandonato la frequenza della scuola e che si trovino in situazione di rischio psico-sociale. Età min 16 anni.
In particolar modo, il progetto si configura quale risorsa socio – educativa in grado di offrire interventi specifici e mirati di accompagnamento educativo alla crescita a favore soprattutto dei giovani in età adolescenziale, e, tra questi, di sostenere i soggetti più deboli e svantaggiati.
La fruizione delle attività e delle iniziative è gratuita.

Aree d’intervento

  • Minori e famiglia
  • Adolescenti

Risultati attesi

  • Prevenzione e contrasto del disagio adolescenziale e giovanile
  • Crescita personale attraverso lo sviluppo dell’autostima, delle competenze relazionali di gestione di situazioni critiche e dell’autonomia
  • Maggiore integrazione del minore nel territorio e incremento del senso di appartenenza alla comunità
  • Miglioramento della qualità delle relazioni e della comunicazione interpersonale tra pari e con le figure adulte di riferimento
  • Riduzione dell’abbandono scolastico
  • Crescita culturale e spirituale in un ambiente positivo e sereno
  • Sviluppo e potenziamento delle competenze tecniche natatorie e di assistenza ai bagnanti
  • Conseguimento della qualifica di Assistente Bagnante al fine di incrementare la possibilità di successivi inserimenti nel Mercato del Lavoro

Patrocinato e in accordo con

Presidenza del consiglio della Regione Autonoma della Sardegna, Provincia di Sassari, Comune di Sassari, ASL di Sassari, CONI comitato provinciale di Sassari, Federazione Italiana Nuoto Nazionale.